D.Lgs 81 – Valutazione del rischio stress lavoro correlato

Il D.Lgs n. 81/08, conosciuto come Testo Unico sulla sicurezza, all’art. 28, 1° comma, esplicita e stabilisce un nuovo obbligo per le tutte le aziende: quello di effettuare la valutazione del rischio stress lavoro-correlato.

In allineamento con quanto descritto nel decreto, una valutazione del rischio psicosociale si interessa delle condizioni sociali ed organizzative nelle quali possono svilupparsi disagi.

La valutazione prevista dal decreto non si occupa, quindi, di valutare lo stress individuale dei lavoratori e certamente non si può esaurire utilizzando questionari somministrati alle persone, ma deve necessariamente passare attraverso l’analisi della progettazione, organizzazione e gestione del lavoro.

Cosa occorre fare per valutare il rischio stress lavoro-correlato nella propria azienda?

Lo Studio Signoretti offre un servizio di valutazione del rischio stress lavoro-correlato perfettamente allineato alle direttive del Testo Unico sulla sicurezza ed agli accordi citati, mettendo al riparo le aziende dai rischi connessi allo stress lavorativo e dalle sanzioni per l’omissione o la cattiva e/o insufficiente valutazione di questo rischio.